Grytzko Mascioni

Grytzko Mascioni, originario di Brusio (Svizzera), è nato nel 1936 a Villa di Tirano. Ha trascorso la fanciullezza e l'adolescenza tra la Valtellina, l'Engadina e la Val Poschiavo e ha frequentato l'Università a Milano. Dal 1961, in pratica dalla fondazione, ha iniziato a collaborare con la Televisione della Svizzera italiana, per la quale ha realizzato numerosi servizi, sino ad assumere importanti cariche organizzative. E' stato anche regista e produttore. Ha collaborato con saggi storico-letterari a diverse opere collettive, a riviste e quotidiani, ed è stato direttore di "Gazzetta ticinese". Ha tenuto numerose conferenze (Politecnico di Zurigo, Università di Losanna, Scuola Normale Superiore di Pisa, Università di Pavia, Università di Zagabria, Società Dante Alighieri di Berna e di Ginevra, ecc.).

Ha presieduto il 50° Congresso Mondiale del P.E.N. Club a Lugano (1987) e organizzato quello di Dubrovnik nel 1993. Dal 1992 al 1996 è stato direttore con statuto diplomatico dell'Istituto italiano di cultura di Zagabria. Oggi, Mascioni trascorre diversi mesi all'anno a Dubrovnik, presso il Centro Internazionale delle Università Croate, dove è membro del Comitato per gli Studi avanzati sul Mediterraneo. Si occupa dei rapporti non solo della cultura italiana con l'oltre Adriatico ma anche degli aspetti culturali di un progetto internazionale che mira alla democratizzazione e allo sviluppo del Sud-Est europeo.

Mascioni è membro della SSS, Società degli Scrittori Svizzeri, è stato per due mandati presidente dell'ASSI, Associazione degli Scrittori della Svizzera italiana, del P.E.N. Club della Svizzera italiana e Retoromancia (già presidente, oggi presidente onorario), del P.E.N. Club croato (membro onorario), del P.E.N. Club italiano. E' stato membro della Commissione Culturale Consultiva intergovernativa fra Svizzera e Italia. Ha fatto o fa ancora parte di diverse giurie in ambito culturale.

Grytzko Mascioni, nato (1936) e cresciuto in ambito valtellinese-grigionese, si è poi stabilito a Lugano collaborando in posizioni di spicco con la Televisione della Svizzera italiana.

La sua produzione letteraria si divide tra una cospicua attività di poeta e una altrettanto vasta dedizione alle scritture narrative (ricordiamo almeno il recente e singolare romanzo Puck uscito per le edizioni Piemme nel 1996). Non va peraltro dimenticata la sua vivace attività di autore di teatro, conferenziere di prestigio internazionale, saggista (centrali alcune sue proposte di rilettura del mito greco) e pubblicista.

Dopo avere diretto l'Istituto italiano di cultura di Zagabria, Mascioni ricopre ora un omologo incarico a Dubrovnik. Componente, e già presidente, dei PEN Club di Coazia, Svizzera e Italia, gli è stato conferito nel 2000 il Gran Premio svizzero Schiller.

Ultime news

18/10/2017

Questa associazione, sorta per valorizzare la figura la figura e l’opera intellet­tuale...

Leggi tutto

09/08/2015

Il supplemento letterario de Il sole 24 ore di oggi (domenica 9 agosto) pubblica una recensione d...

Leggi tutto

03/08/2015

 

SARA’ PRESENTATA L’OPERA OMNIA POETICA CURATA DA SIMONE ZECCA E ...

Leggi tutto